figlili

Just another WordPress.com weblog

Polanski, a metà tra la follia e la realtà

Sua madre è morta nel campo di concentramento di Auschwitz e lui è sopravvissuto dopo la fuga dal ghetto di Cracovia, vivendo con dei contadini.

A dar fastidio a Samantha fu soprattutto la smania di protagonismo del giudice, che «voleva un processo mediatico».All’ultima udienza la detenuta era in barella, paralizzata e con difficoltà della parola, accompagnata da James Whitehouse, il marito-avvocato.

Motivando la loro decisione di non scarcerarla i due giudici avevano ricordato la natura «atroce» del massacro di Bel Air, rilevando che la Atkins non aveva mai compreso pienamente l’atrocità del suo gesto.

Ne “Il pianista”, altra pellicola pluripremiata, si nasconde dietro la storia vera del pianista polacco Wladyslaw Szpilman, che aspetta la fine della guerra in uno stato costante di terrore e di fame.

Fonte: www.lastampa.it

October 24, 2009 - Posted by | Uncategorized |

No comments yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: